Per chi: PMI (inclusi i liberi professionisti) che abbiano o intendano avere, al più tardi al momento della realizzazione del PROSPEX cui aderiscono, una sede operativa nel territorio del Lazio.

Quando Presentazione PROSPEX da parte dei Promotori
1° finestra 14/2/2017 – 10/3/2017;
2° finestra 1/6/2017 – 30/6/2017;
3° finestra 28/9/2017 – 31/10/2017
Richieste di adesione da parte PMI
1° finestra Mag 2017 – Giu 2017;
2° finestra Set 2017 – Ott 2017;
3° finestra Gen 2018 – Feb 2018
Avvio attività del PROSPEX
1° finestra 1/10/2017 – 31/01/2018;
2° finestra 1/02/2018 – 31/5/2018;
3° finestra 1/06/2018 – 30/9/2018

Cosa: E’ stato pubblicato il bando PROSPEX, finanziato dal POR FESR 2014-2020, con il quale la Regione intende favorire l’internazionalizzazione delle PMI consentendo loro di acquistare, con un contributo a fondo perduto del 50%, servizi qualificati offerti da operatori specializzati selezionati e inseriti in un apposito catalogo regionale di Progetti Strutturati di Promozione dell’Export, con servizi e tariffe predefinite (PROSPEX).

Condizioni economiche: L’agevolazione è un contributo a fondo perduto commisurato alle spese sostenute dalla PMI che aderisce a un PROSPEX, nel rispetto della normativa sugli Aiuti di Stato. L’intensità di aiuto è pari al 50% del costo totale sostenuto dalla PMI per partecipare al PROSPEX.
I PROSPEX possono essere presentati dai seguenti “Promotori”:
•i soggetti costituenti il sistema camerale italiano (CCIAA);
•enti e organismi rappresentativi o portatori degli interessi diffusi e collettivi del sistema delle imprese, che non abbiano finalità di lucro e che non svolgano attività in regime di libera concorrenza;
•imprese con pregressa e comprovata esperienza nell’erogazione di servizi specialistici per l’internazionalizzazione delle imprese.
Ogni PROSPEX deve avere le seguenti caratteristiche: •deve indicare il numero minimo di imprese cui si rivolge e il numero massimo di imprese che possono aderire al PROSPEX presentato, in relazione alla capacità organizzativa del Promotore;
•importo complessivo non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 500.000 euro;
•data di avvio predefinita, quale riferimento per l’individuazione della finestra cui accedere;
•durata del periodo di realizzazione del PROSPEX non superiore a 12 mesi.
I PROSPEX dovranno prevedere almeno due delle seguenti attività principali per almeno il 70% del loro valore: •Attività A. organizzazione di incontri istituzionali, business matching meetings, ricerca partner, visite aziendali, seminari, workshop, convegni, incoming di operatori/buyer esteri, altri eventi promozionali (ad es.: sfilate, degustazioni, mostre);
•Attività B. realizzazione di azioni di promozione di filiere produttive regionali, o di gruppi di PMI, nell’ambito di eventi fieristici internazionali, ivi compreso l’allestimento e la messa a disposizione di show room temporanei;
•Attività C. spese relative al Temporary Export Manager, per un tempo massimo di 12 mesi;
•Attività D. costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali sui mercati internazionali; costi per i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione finalizzati al progetto di espansione sui nuovi mercati.
A completamento del PROSPEX possono essere incluse una o più attività accessorie, ciascuna delle quali non può valere più del 20% del PROSPEX.
L’intervento è realizzato mediante la creazione di un “Catalogo regionale dei PROSPEX”, che possono essere attivati in un arco temporale per ciascuna delle 3 finestre. I “Promotori” devono presentare i PROSPEX a Lazio Innova nei tempi e con le modalità previste nell’Avviso per la creazione del Catalogo.
Successivamente, le PMI interessate a partecipare ad un PROSPEX fra quelli inseriti nel Catalogo devono presentare richiesta a Lazio Innova, attraverso la piattaforma GeCoWEB, nei tempi e con le modalità previste negli appositi Avvisi rivolti alle PMI che saranno pubblicati per ogni finestra.

Link: http://www.lazioinnova.it/bandi-post/por-fesr-bando-progetti-promozione-dellexport-prospex/