Interviste, conferenze e incontri tematici. La Settimana della Tecnologia e della Ricerca Scientifica organizzata dall'Itis "Majorana" di Cassino prosegue con grande successo. Ecco il racconto della terza giornata curato dalla  redazione studentesca Ad Majora.

Conferenza progetto "Cyber Brain"
L'ingegnere biochimico Gabriele Pasqua ha tenuto la conferenza riguardante l'Ircss Neuromed e l'ingegneria biomedica. L'Ircss si presenta come un istituto di ricerca e cura a carattere scientifico dedicato alla neurologia, alla neurochilurgia e alla neuroriabilitazione. “Lo scopo della Neuromed - ha spiegato il dottor Pasqua - è quello di stare al passo con la tecnologia, eseguendo delle ricerche aventi l'obiettivo di trovare cure per le malattie degenerative”. Nell'incontro si è parlato dei vari tipi di biotecnologie (tra cui Red nell'ambito medico o farmaucetico, Green nell'agricoltura e White nella produzione dei prodotti chimici) e soprattutto del progetto di innovazione Cyber Brain, il cui obiettivo è di realizzare i dispositivi di Neuroprotesica. Il meeting si è concluso parlando dei vari laboratori scientifici che ha a disposizione Cyber-Brain: il labotatorio di  neuroprotesica, il laboratorio di riabilitazione robototica ed infine quello di neuroima-ging avanzato.

Conferenza "Decoding enigma"
La crittografia è una materia che unisce la storia con l'informatica, il presente con il futuro: la crittografia è anche il tema della conferenza tenuta dal prof. Ing. Marco Migliore, presidente del dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Cassino. Il perno centrale della conferenza è stata la macchina Enigma, sistema di cifratura a rotori mobili utilizzato dalla Triplice Intesa durante la Seconda Guerra Mondiale e infine decodificato da un team di matematici inglesi e americani il cui capo era Alan Turing. “ La macchina Enigma è stata un po' una scusa per parlare della crittografia, che oggi come oggi è importantissima” spiega l'ing. Migliore, continuando dicendo che “la storia di Enigma è anche la storia della Seconda Guerra Mondiale, e alla fine dei conti ciò che è stato decriptato con Enigma ha portato al mondo come lo conosciamo oggi”. Il professore finisce il suo discorso, esponendo che “ Bisogna conoscere la tecnologia a 360°, perchè spesso le persone conoscono solo un settore della Tecnologia: pochi sanno quello che succede, ma dietro ogni click si vendono delle informazioni”. Una conoscenza che ci servirebbe, più che altro, per difenderci dalle insidie del web.

Conferenza "Tutela della nostra salute e dell'ambiente"
L’Arpa è un'agenzia regionale che svolge attività tecnico-scientifiche d'interesse regionale per la protezione dell'ambiente, istituita nel 1998. L’ingegner Alessandro Di Giosa e il dottor Andrea Bolignano hanno relazionato sull’inquinamento ambientale. L’inquinamento atmosferico è dovuto a una variazione della normale composizione dell'aria, causata da emissioni e reazioni chimiche nell'atmosfera; ciò comporta la dispersione di inquinanti che arrecano danni alla salute umana e all'ambiente. Queste condizioni vengono monitorate impiegando sistemi modellistici, ovvero griglie con celle di calcolo che misurano la concentrazione degli inquinanti nell’aria.

 

Intervista al coordinatore della didattica di Ingegneria Industriale Uniclam

In occasione del seminario in calendario tra gli appuntamenti della “Settimana della tecnologia e della ricerca scientifica” previsti dalla specializzazione di Meccanica e Meccatronica, il prof. Francesco Iacoviello, ordinario di Metallurgia presso l’Università di Cassino, si è fermato con la redazione degli studenti che gli hanno rivolto delle interessanti domande:

Perché uno studente dovrebbe iscriversi all’Università di Cassino piuttosto che in un’altra?

Perché il nostro ateneo offre assistenza e servizi mirati al singolo studente, ci sono laboratori attrezzati e di alto livello, ci sono numerose possibilità di fare esperienze all’estero, e abbiamo  numerosissimi collegamenti con industrie e aziende sia locali che nazionali e internazionali. La disponibilità poi dei docenti è, a parer mio, difficilmente eguagliabile. Tutto questo con un livello di tassazione fra i più bassi in Italia e… senza doversi alzare alle cinque del mattino per prendere un posto a lezione.

Cosa è la didattica innovativa?

E' una serie di servizi messi a disposizione dall’Ateneo per migliorare il successo degli studenti. Corsi di lingua on line disponibili gratuitamente per tutti gli studenti (ad esempio fino al c1 per l’inglese), l’attivazione dei servizi Google gratuiti per tutti gli studenti, con la piattaforma Google Classroom fruibile anche da tablet e smartphone. Alcuni corsi, poi, come ad esempio quello in Ingegneria Industriale, offrono servizi unici in Italia, quale ad esempio, la pubblicazione di un canale YouTube con tutte le lezioni gratuitamente disponibili. L’attivazione di quest’ultimo servizio ha migliorato nettamente la “laureabilità” dei nostri studenti, portando il cosiddetto “tempo di ritardo” a valori inferiori alla media nazionale. 

Cosa pensa degli studenti neodiplomati dell’Itis?

Gli studenti provenienti dall’Itis, e in particolare dall’Itis “Majorana” di Cassino hanno spesso delle brillanti carriere, nonostante i corsi di laurea in Ingegneria abbiano notoriamente una loro intrinseca difficoltà. Gli studenti Itis risultano avere spesso una solidissima formazione che permette certamente di affrontare con successo gli studi in Ingegneria. 

Cosa ne pensa della settimana della tecnologia?

E’ un’ottima iniziativa per mettere in contatto la scuola, le imprese e l’università. Spero che sia un’attività che continuerà con successive edizioni, coinvolgendo sempre più il territorio.

 

(Testi a cura della redazione studentesca Ad Majora)

Archivio News

Powered by mod LCA