Il progetto per la creazione della scuola per la formazione di nuove maestranze rientra in un più ampio programma dedicato al distretto. L’intervento si propone di destinare una struttura per l’istituzione della scuola comprendendo tutte le lavorazioni strutturali come l’adeguamento degli impianti tecnologici e la messa a norma di sicurezza dell’edificio. Nella fattispecie l’amministrazione comunale di Castelnuovo Parano ha individuato tale struttura nella zona del centro storico nel giardino del castello medievale. 
L’edificio è pensato come punto d’incontro tra varie esigenze ed è organizzato secondo un programma rigoroso e strettamente funzionale. Una sala di circa 85 metri quadrati compreso un piccolo portico di 11 metri quadrati come ingresso alla struttura e, per terminare, una zona office adiacente all’area dei relatori.
Lunedì pomeriggio con la sottoscrizione dell’atto notarile si è conclusa la prima parte del progetto che prevedeva l’acquisto della struttura.
Un passo importante che permetterà di realizzare un progetto particolarmente atteso da tutto il distretto del marmo – ha affermato il Presidente del Cosilam Pietro ZolaInsieme con il Comune di Castelnuovo Parano, che ringrazio per la collaborazione, siamo riusciti a individuare una struttura di alto prestigio che permetterà di creare una scuola dedicata alle maestranze del marmo. È importante formare i giovani a ogni forma di lavorazione di questo materiale che rappresenta una ricchezza assoluta per tutto il territorio. Il nostro marmo è tra i più richiesti a livello mondiale. E solo attraverso la formazione e lo studio si possono creare nuove e importanti opportunità per lo sviluppo dell’economia”.
L’acquisizione al patrimonio comunale di Castelnuovo Parano del castello medievale è un’operazione fondamentale per tutta la cittadinanza in quanto attraverso la sua valorizzazione si potranno avere valenze, oltre che culturali, anche economiche per l’intero comprensorio – ha aggiunto il Sindaco di Castelnuovo Parano Renato Rotondo - Ringrazio l’opera prestata dal presidente Zola per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato. Ringrazio tutti gli amministratori che insieme a me hanno fortemente voluto realizzare tale acquisizione. Sono certo che solo fra qualche anno si capirà a fondo la vera importanza di tale acquisto”.

Archivio News

Powered by mod LCA