"Quella di oggi è una giornata particolarmente importante – ha affermato il Presidente del Cosilam Pietro Zola - Qualcuno si sarà chiesto il perché di questo incontro. Il tutto nasce dalla volontà di avere un confronto che possa consentire di individuare le priorità del territorio su cui il Cosilam sta investendo e lavorando. Un territorio che in quest’ultimo periodo è al centro di un vero e proprio rilancio con il gruppo Fiat Chrysler Automobiles che ha trasformato lo stabilimento di Piedimonte San Germano nel polo mondiale dell’Alfa Romeo. Ma non solo, penso anche alla Weber di Aquino in procinto di incrementare la propria attività produttiva o alla Sanpellegrino che proprio nella giornata di domani inaugurerà lo stabilimento di Castrocielo. Sono tutte eccellenze, cui se ne uniscono molte altre, che ci inorgogliscono e che ci spingono a creare quel collegamento istituzionale, Comuni-Consorzio-Regione, che può fare solo del bene a questo territorio costruendo opere infrastrutturali importanti che lo rendano ancor più eccellente e appetibile sotto il profilo industriale”.
Oggi in qualità di Vicepresidente della Commissione Consiliare lavoro e piccola e media impresa, ho partecipato a un incontro al Cosilam – ha dichiarato l’onorevole Riccardo Valentini - Ritengo sia fondamentale che la Regione si sposti ed incontri direttamente i territori ascoltando proposte e necessità. Ho conosciuto una realtà dinamica e nella quale la Regione Lazio deve essere capace di portare un forte contributo di progettualità per intercettare i segnali di ripresa e in questa direzione va la necessità di indirizzare al meglio i fondi europei.  Ringrazio, quindi, i colleghi Abbruzzese e Fardelli che hanno proposto l’iniziativa dalla quale, sono certo, nascerà una collaborazione ancora più fattiva”.
Il Cosilam resta un Ente fondamentale per lo sviluppo del territorio attraverso l’azione sinergica con la Regione Lazio, i Comuni e le imprese – ha aggiunto il Consigliere regionale Marino Fardelli - L’incontro di questa mattina nella sede del Consorzio industriale alla presenza della Regione La e dei Sindaci del comprensorio del cassinate, ha riaperto un percorso che pone al centro del confronto le esigenze dei Comuni, la viabilità, gli investimenti che arrivano dalla Legge 46. Durante l’incontro ho anche posto in primo piano l’esigenza di un casello autostradale dedicato alla Fiat. Il nostro territorio ha enormi possibilità di crescita e solo una rete tra istituzioni, imprese e Cosilam può cogliere tutte le occasioni che Fca e la ripresa economica ci stanno offrendo”.
La pianificazione è alla base dello sviluppo economico – ha affermato il Consigliere Regionale Mario Abbruzzese - Se non c’è questo è inutile parlare di crescita. Servono nuove idee, nuove infrastrutture per permettere alle imprese del territorio di produrre senza problemi e a rendere il Lazio meridionale sempre più appetibile per quanto concerne la possibilità di nuovi insediamenti. Oggi è un momento importante per condividere molti aspetti legati alla crescita di questo territorio, mi rincresce di non vedere una grandissima platea di sindaci e imprenditori. Sono queste le situazioni in cui mostrarsi e dire la propria. Servono idee e progetti nuovi, infrastrutture strategiche in grado di superare la concezione secondo cui la nostra economia e legata esclusivamente alle sorti di FCA. In merito ai finanziamenti della legge 46/2002 non sono d'accordo sulla locazione. Non possiamo destinare 4 milioni e trecento mila euro per lo sviluppo dell'indotto FCA e poi farli gestire alla provincia di Frosinone e L'ASI senza un centesimo destinato al consorzio industriale di riferimento. Dobbiamo fare squadra, dunque, contro una politica che non tutela i territori”.

Archivio News

Powered by mod LCA