L’appuntamento di venerdì è stato particolarmente importante perché si è svolto in una terra meravigliosa, ricca di potenzialità, ma troppo spesso ignorata. Quando parliamo di Valcomino parliamo di storia, cultura, eccellenze enogastronomiche, paesaggi unici nel loro genere e grandi industrie – ha affermato il Presidente Zola - Potenzialità importanti che, però, non hanno portato alla creazione di progettualità altrettanto importanti. Ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di fare tappa ad Atina per poterci confrontare con sindaci e imprenditori e individuare insieme le priorità su cui intervenire. Un ringraziamento lo rivolgo al sindaco di Atina che ci ha ospitato e agli imprenditori, a Unindustria e ai sindaci di Villa Latina, Picinisco, Vallerotonda, Belmonte Castello e Terelle che hanno partecipato all’appuntamento. Ringrazio anche coloro che non sono potuti intervenire per impregni istituzionali inderogabili, ma che non hanno fatto mancare il proprio contributo”. 
Nel corso del dibattito sono state diverse le questioni su cui i primi cittadini hanno voluto porre l’attenzione: dalla necessità di rendere disponibile la banda larga per consentire collegamenti internet veloci, all’esigenza di progetti di risparmio energetico. Un appello che il Presidente Pietro Zola ha subito accolto e su cui intende porre la massima attenzione anche attraverso il Call For Proposal e le Apea dei quali il Cosilam è protagonista insieme all’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, a Unindustria Frosinone e a Insi per proporre alla Regione Lazio progetti per il rilancio del territorio.
Il prossimo appuntamento con la “campagna d’ascolto” del Cosilam è per venerdì 20 novembre nell’aula consiliare del Comune di Pontecorvo. 
 

Archivio News

Powered by mod LCA