La “Commissione di studio per l’analisi degli aspetti energetici” (composta da Salvatore Fontana per Federlazio, Antonio Truglio per Unindustria Frosinone, Pasquale Ciacciarelli per il Consorzio di Bonifica Valle del Liri, Gino Trotto per la CCIAA di Frosinone, Marco Dell’Isola per l’Uniclam, Giovanni Cortina per la Cna e Marcello Trento per ConfimpreseItalia) ha lo scopo di individuare e proporre proposte progettuali concrete che possano favorire un abbattimento dei costi energetici per le aziende e gli enti pubblici. Un obiettivo che si riallaccia ad altre iniziative già avviate dal Cosilam: l’Audit Energetico, presentato martedì scorso in Consiglio d’Amministrazione dal professor Marco Dell’Isola, che punta a razionalizzare le spese energetiche nell’impianto di depurazione di Villa Santa Lucia; il “Consorzio di energia” promosso dalla Ficei che ha lo scopo di acquistare energia elettrica a tariffe vantaggiose consentendo un risparmio di circa il 20% per le aziende aderenti; lo studio di fattibilità per un impianto a biomassa da cippato di legno. Dopo l’insediamento e la definizione degli obiettivi su cui lavorare la Commissione si è aggiornata al prossimo 1° settembre.
Nella mattinata di giovedì si è riunito anche il “Gruppo di lavoro di docenti dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale” formato dai professori Giuseppe Recinto, Vincenzo Formisano e Giuseppe Russo. I docenti dell’Uniclam hanno il compito di elaborare delle progettualità che possano ottenere finanziamenti europei, nazionali e regionali. Tra gli obiettivi su cui si pone massima attenzione ci sono quelli dedicati agli interventi per le infrastrutture di accesso allo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles. Un contributo concreto per favorire il rilancio del sito metalmeccanico viste anche le intenzioni del Lingotto di produrre auto “premium”. Il gruppo di lavoro opererà a titolo assolutamente gratuito e senza nessun tipo di aggravio per le casse dell’Ente. Solo nel caso di ottenimento dei finanziamenti il compenso per i docenti verrà inserito nel quadro economico di riferimento e, comunque, anche in questo caso non sarà a carico del Cosilam.
Infine, nella giornata di giovedì è stata pubblicata una informativa per acquisire manifestazioni di interesse relative al conferimento di rifiuti non pericolosi presso la stazione di trattamento, di prossima attivazione, sita nell’impianto di depurazione consortile di Villa Santa Lucia. Iniziativa che favorirà le imprese del settore con un notevole abbattimento dei costi sui trasporti.

Archivio News

Powered by mod LCA