Dopo aver fatto tappa a Cassino, Coreno Ausonio, Atina e Pontecorvo i vertici del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale venerdì scorso si sono recati a Piedimonte San Germano. Città in cui ha sede il più grande insediamento produttivo di tutto il centro Italia: lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles. 
Presenti all’appuntamento il Presidente del Cosilam Pietro Zola e il Consigliere Bruno Vincenzo Scittarelli, il sindaco di Piedimonte San Germano Vincenzo Nocella, i sindaci di Villa Santa Lucia, Aquino, Sant’Elia Fiumerapido, San Vittore del Lazio e Colle San Magno, il vicesindaco di Cervaro, il direttore di Unindustria e numerosi esponenti delle istituzioni locali e degli imprenditori.
Quando con il Consiglio di Amministrazione abbiamo deciso di avviare questa campagna d’ascolto è stato immediatamente chiaro che la tappa conclusiva dovesse essere proprio a Piedimonte San Germano – ha affermato il Presidente del Consorzio Pietro Zola – Qui c’è il più grande insediamento produttivo del centro Italia. Proprio in questo comune si trova lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles che è oggetto di enormi investimenti da parte della multinazionale automobilistica che ha deciso di fare di Piedimonte San Germano il polo per eccellenza del brand Alfa Romeo. Investimenti importanti che devono essere supportati anche dalle istituzioni locali che devono fare la propria parte. In questo senso risulta fondamentale e strategico il tavolo permanente attivato dal Prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, che per la prima volta ha visto riuniti tutti gli attori del territorio. L’incontro di venerdì pomeriggio è stato particolarmente importante perché ha permesso di mettere in evidenza la volontà dei sindaci del territorio di fare squadra in questo momento per dare una risposta concreta alle aziende. E proprio dagli imprenditori è arrivata la richiesta di servizi che attualmente non ci sono, ma che risultano essere vitali per chi ogni giorno opera sul campo. In questa direzione si colloca la richiesta, unanime, della fibra ottica. E il Cosilam ha avviato già da tempo un confronto con alcune società specializzate per portare il servizio nella zona industriale. Progetti importanti cui ne devono seguire degli altri per quei comuni del Cassinate che fino a oggi sono stati trascurati e che devono essere al centro di specifiche progettualità. Un ringraziamento doveroso lo rivolgo al sindaco di Piedimonte San Germano, Vincenzo Nocella, che ha subito aderito a questa iniziativa dandoci la possibilità di organizzare l’incontro finale nel suo Comune”.
Nelle prossime settimane sarà elaborato il manifesto programmatico che conterrà tutte le richieste formulate da imprenditori e sindaci in questo mese e mezzo di tour itinerante e le istanze avanzate dalle aziende attraverso il censimento che in fase di ultimazione.