Proseguono le visite degli studenti delle scuole medie nell’impianto di depurazione di Villa Santa Lucia nell’ambito del progetto “A scuola di depurazione”. Questa mattina altri sessanta studenti della scuola media “Conte” di Cassino hanno avuto l’opportunità di scoprire l’articolato processo depurativo delle acque reflue industriali.
Una visita guidata che ha permesso ai ragazzi di vedere da vicino il funzionamento della struttura di via Molinarso con le lavorazioni cui vengono sottoposti i reflui dal loro ingresso e fino a quando vengono riversati nel rio Pioppeto.
“Il progetto si avvia alla fase conclusiva – ha spiegato il Presidente del Cosilam, prof. Raffaele Trequattrini – nelle prossime settimane ci saranno le ultime due visite e, poi, si procederà con la valutazione dei lavori presentati per il concorso. Abbiamo chiesto ai ragazzi di presentare un lavoro di gruppo che abbia come tema centrale l’ambiente. Vogliamo che esprimano tutta la loro creatività nei lavori che presenteranno e che saranno valutati da una apposita commissione che decreterà due scuole vincitrici”.
La prossima settimana visiteranno l’impianto di Villa Santa Lucia altre due classi provenienti dalla scuola media “Conte” di Cassino.
Il progetto “A scuola di depurazione” è stato realizzato grazie anche al contributo della Banca Popolare del Cassinate, della Banca Popolare del Frusinate e di Confimprese Italia.
 
Nella foto gli studenti della scuola media Conte di Cassino