Circa cento studenti della scuole medie “Conte” di Cassino questa mattina, giovedì 12 marzo 2015, hanno invaso l’impianto di depurazione Cosilam di Villa Santa Lucia. I ragazzi hanno visitato la struttura nell’ambito del progetto “A scuola di depurazione” che si avvia alla fase finale. 
La dottoressa chimico Roberta Parisi e gli addetti all’impianto hanno accompagnato gli studenti durante tutta la visita spiegando l’utilizzo delle diverse vasche e tutto l’articolato processo depurativo cui vengono sottoposte le acque reflue industriali. Un ciclo di trattamento che ha interessato molto i ragazzi che hanno posto numerose domande per capire meglio le fasi di lavorazione, l’impatto dell’acqua depurata sull’ambiente e come i reflui vengono riutilizzati nelle lavorazioni industriali.
“Attraverso questo progetto stiamo scoprendo dei ragazzi molto attenti alle politiche ambientali – ha affermato il Presidente del Cosilam prof. Raffaele Trequattrini – le nuove generazioni mostrando grande interesse nei confronti della natura che ci circonda. Uno degli scopi del progetto “A scuola di depurazione” è proprio quello di promuovere la cultura del rispetto dell’ambiente. Altro tassello molto apprezzato dai ragazzi è il concorso promosso dal Consorzio. Una gara tra tutte le classi che dovranno presentare dei lavori sull’ambiente decidendo autonomamente la tipologia di lavoro con cui concorrere al concorso”.
La prossima settimana saranno ricevuti nell’impianto di depurazione di Villa Santa Lucia altri cento studenti delle scuole medie “Conte” e “San Benedetto” di Cassino.
 
Gli studenti delle classi IIIB, IIID e IIIG della scuola media "Conte" di Cassino