All’incontro operativo di questa mattina, organizzato nella sede di Gaeta del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Sud Pontino, erano presenti, tra gli altri, i Consiglieri regionali Mario Abbruzzese, Giuseppe Simeone e Marino Fardelli, i sindaci dei Comuni di Cassino, Formia e Gaeta, il padrone di casa il Presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Sud Pontino Salvatore Forte e il Presidente del Cosilam, prof. Raffaele Trequattrini. “Nel corso dell’assemblea generale dei Soci del Cosilam dello scorso mese di luglio presentammo questa idea, per altro già sviluppata dall’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, di creare un collegamento sinergico con il mare e l’assemblea fu entusiasta e invitò a proseguire nella realizzazione del progetto. Il Cosilam ha sempre sostenuto che un collegamento trasversale tra Tirreno e Adriatico avrebbe rappresentato un volano importante per il rilancio dell’economia, un progetto capace di dare nuovo impulso a tutto il territorio. – ha affermato il Presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale prof. Raffaele Trequattrini – Questa mattina ho preso parte alla seconda riunione operativa che ha visto la partecipazione di tutti gli attori del sud Pontino. Con piacere ho constatato che tale iniziativa sta riscuotendo numerosi consensi. Ora, dopo la presentazione in entrambe le province, siamo pronti a passare alla fase operativa coinvolgendo tutte le istituzioni interessate dal progetto. Il Cosilam, naturalmente, continuerà ad essere presente e a fare la propria parte affinché l’asse trasversale possa diventare una realtà. Nei prossimi giorni sarà organizzato un incontro con i diversi attori interessati dal progetto tra cui l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, i sindaci dei Comuni interessati e i presidenti dei due Consorzi industriali per discutere delle problematiche di natura operativa”.