Dobbiamo prendere atto con rammarico che nel corso degli ultimi giorni è proseguita una campagna a mezzo stampa basata su menzogne volta a infangare il nome del Cosilam. Già in passato ciò è avvenuto: ricordiamo, a titolo di esempio, che un noto giornale locale divulgò la notizia qualche tempo fa che un bando pubblico per l'assegnazione di un incarico all'interno del Cosilam avrebbe visto la vittoria di un professionista del territorio per effetto di un accordo politico. Naturalmente, la gara si è conclusa con la vittoria di un altro professionista, ma nulla è apparso sulla stampa per rettificare quanto sostenuto in precedenza e per riabilitare l'immagine dell'ente. Oggi si assiste a un fenomeno analogo: un noto politico locale ha dato enfasi a notizie false basando la propria polemica su eventi che non sono mai accaduti. È opportuno ribadire, infatti, che mai è stata sottoposta all’approvazione del CdA una proposta di aumento del compenso del direttore generale e che il CdA non si è diviso internamente su tale proposta semplicemente perché tale proposta non è stata presentata. Ma il Cosilam è ormai abituato a fare i conti con l’ostilità di una parte della stampa e risponderà nell’unico modo che conosce: attraverso il lavoro. Ciò nella consapevolezza che il tempo sarà galantuomo nel riconoscere quanto di buono si sta facendo per questo territorio. Per tale motivo, accogliamo con profondo interesse la proposta dell’On. Abbruzzese di istituire un tavolo con il Consorzio del Sud Pontino volto a valutare la fattibilità di una serie di progetti infrastrutturali che interessano il collegamento tra Gaeta e Cassino. Si tratta di progettualità che questo CdA aveva già proposto e alle quali ora è venuto il momento di dare il giusto seguito per rispondere con i fatti concreti alle menzogne.

Il Presidente

prof. Raffaele Trequattrini