Il Cosilam al lavoro per elaborare un progetto di riqualificazione delle aree del Distretto del Marmo.
Nella mattinata di ieri, giovedì 11 settembre, il professor Carlo Blasi, docente ordinario di Ecologia Vegetale presso l’Università La Sapienza di Roma e direttore dell’Orto Botanico di Roma, ha incontrato i cavatori che fanno parte del Distretto del Marmo di Coreno Ausonio. Un lungo confronto servito a gettare le basi per la creazione di un progetto di riqualificazione ambientale che possa attingere, attraverso la Regione Lazio, ai fondi europei. Durante l’incontro, che ha visto la partecipazione del sindaco di Coreno Ausonio Domenico Corte, i cavatori hanno potuto esporre al professor Blasi tutte le loro esigenze. La visita è proseguita all’interno di alcune cave dove è stato descritto l’intero processo di estrazione e lavorazione del marmo di Coreno. All’incontro hanno preso parte il presidente della Cooperativa dei Cavatori Giuseppe Costanzo, il vice presidente della Cooperativa Giuseppe Lavalle, Pino Mattei, Michelangelo Coreno, Walter Salvatore e Pietro Zola che ha portato i saluti del figlio Danilo, vice presidente del Cosilam, assente per impegni lavorativi.
Il professor Blasi elaborerà, in collaborazione con gli attori del territorio, un progetto per integrare la fase estrattiva con quella di recupero favorendo anche una più lunga e duratura attività delle cave. Nel corso della mattinata, inoltre, il professor Blasi ha potuto anche visitare l’impianto di depurazione di Villa Santa Lucia e l’area adiacente lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles riservandosi di suggerire degli idonei impianti di carattere vegetazionale più coerenti con la fisionomia paesaggistica del territorio.
“L’incontro di ieri mattina – ha sottolineato il sindaco di Coreno Ausonio Domenico Corte – risponde alle richieste che abbiamo più volte avanzato. Sono molto soddisfatto per come si sta impostando il progetto e mi auguro che quello di questa mattina sia solo il primo di una lunga serie di incontri che porterà alla realizzazione di interventi per lo sviluppo di tutto il distretto del marmo”
“Con il supporto del professor Carlo Blasi – ha spiegato il presidente del Cosilam prof. Raffaele Trequattrini - siamo sicuri di poter effettuare interventi importanti che daranno nuovo lustro alle nostre aree industriali. Il nostro obiettivo è quello di creare una zona industriale a impatto zero sotto il profilo ambientale”.

incontro distretto del marmo