Una istituzione che rappresenta il centro nevralgico della cultura e un valore aggiunto per l’intero territorio. L’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale è stata ancora una volta l’occasione per apprezzare l’eccellente lavoro che l’Ateneo svolge. Gli interventi del ministro Beatrice Lorenzin e dei professori Maura Imbimbo e Mario Tozzi hanno impreziosito ulteriormente questa cerimonia fornendo importanti spunti di riflessione. Il Magnifico Rettore, prof. Giovanni Betta, ancora una volta è riuscito a fotografare il momento storico che ci troviamo a vivere, le difficoltà, le speranze e, soprattutto, il grande patrimonio che sono i giovani. I nostri ragazzi rappresentano il futuro del territorio e dell’intera nazione. Su di loro bisogna investire. Nel porgere i migliori auguri per l’anno accademico appena inaugurato a tutto l’Ateneo e al Magnifico Rettore prof. Giovanni Betta, ribadisco anche la presenza del Cosilam sempre pronto a portare avanti progettualità condivise”. Lo ha affermato il Presidente Pietro Zola a margine della cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico cui ha preso parte insieme al Vice Presidente Francesco Mosillo e al Direttore Generale Annalisa D’Aguanno.